logo
European Weighing Industry
Newsletter Numero #8 - Maggio 2016
Versión Española
Version Française
English Version

Blue Guide 2016 – PUBBLICATA NUOVA VERSIONE

Lo scorso 5 aprile,la Commissione Europea ha pubblicato la nuova versione della Blue Guide che sostituisce la versione 2014. L'obiettivo delle Blue Guide è di assicurare la più diffusa possibile comprensione dell'implementazione del New Legislative Framework (NLF) per la commercializzazione dei prodotti e dei relativi documenti legali, quali decisioni, regolamenti e direttive.

Tra molte dettagliate modifiche, si riportano gli argomenti importanti per i fabbricanti che sono trattati in dettaglio e quali azioni debbano essere tenute in considerazione:

E-Commerce

La Commissione ha preso atto che sempre più prodotti vengano importati e distribuiti sul mercato dell'Unione Europea con l'utilizzo di servizi online. Vengono chiariti i ruoli della attività individuali nell'ambito dell' e-commerce:

I prodotti messi in vendita da operatori online con sede nell'UE sono considerati messi sul mercato dell'Unione, indipendentemente da chi li abbia venduti (il venditore online, l'importatore, etc.). I prodotti messi in vendita online da commercianti con sede fuori dall'UE si considerano essere messi sul mercato UE se le vendite sono destinate in modo specifico a consumatori o aziende europee. Questi prodotti sono considerati come venduti per la distribuzione,il consumo o l'uso nel mercato dell'UE quando i prodotti siano offerti da un operatore online e possano essere ordinati (o lo sono stati) da consumatori o imprese dell'UE. Se l'offerta fosse indirizzata espressamente a consumatori dell'UE, la vendita si considera come fatta all'interno dell'UE.

La conseguenza legale è che i prodotti offerti da operatori online devono rispettare tutte le norme europee applicabili quando essi siano messi sul mercato, ad esempio quando sono offerti per vendite online. La conformità può essere materialmente controllata dalle autorità responsabili quando i prodotti entrano nella loro giurisdizione, a partire dalle dogane.

I prodotti offerti online sono poi generalmente stoccati in magazzini situati all'interno dell'UE per garantire una veloce consegna ai consumatori europei. Per quanto sopra ricordato, i prodotti immagazzinati in questi depositi soi considerano come forniti per la distribuzione,il consumo e l'uso nel mercato dell'UE e quindi immessi sul mercato. Quando un operatore online utilizza un magazzino spedendo lì i propri prodotti, questi sono in un punto della catena di distribuzione.

Ci sono poi conseguenze legate alla direttiva sull'E-Commerce per i fornitori di servizi di hosting i providers : quando le autorità nazionali non possono contattare l'operatore economico responsabile della commercializzazione on line di prodotti non sicuri o che siano non conformi, esse possono contattare i providers e gli intermediari che, quando venga notificata loro un'attività illegale, devono rimuovere o disabilitare i contenuti facendo sì hce i prodotti non sicuri o non conformi non possano più essere accessibili per i consumatori europei tramite i loro servizi.

I centri di distribuzione rappresentano un nuovo modello di gestione creato dall'e-commerce. I prodotti offerti online da operatori sono solitamente immagazzinati in centri di distribuzione situati all'interno dell'UE per consentire consegne veloci ai consumatori dell'UE. Queste strutture forniscono servizi ad altri operatori economici, immagazzinando i prodotti e, al ricevimento dell'ordine, imballandoli e spedendoli al consumatore. A volte gestiscono anche i resi. Le modalità operative di queste strutture sono molto diverse, alcune di esse forniscono tutti i servizi sopra indicati, altri solo una parte. Le attività dei centri di distribuzione va al di là del dolo trasporto o immagazzinamento, dato che anche un documento di spedizione viene emesso. La complessità del modello economico che i centri di distribuzione offrono li rende un elemento essenziale della catena economica e quindi si possono considerare come se prendano parte al processo di fornitura di un prodotto e quindi alla sua immissione sul mercato. Per questo essi non possono essere considerati come semplici distributori.

Valutazione dei rischi

L'interpretazione di “requisiti essenziali” ora chiarisce i compiti dei fabbricanti relativi alla loro responsabilità per i loro prodotti :

I requisiti essenziali devono essere applicati come funzione del rischio per un certo prodotto. Quindi un fabbricante deve eseguire un'analisi dei rischi che dapprima identifichi tutti i possibili rischi che possano riguardare un prodotto e quindi determinare i requisiti essenziali applicabili al prodotto.

Questa analisi deve essere documentata e inclusa nella documentazione tecnica. Il fabbricante deve inoltre documentare come tratti i rischi identificati per assicurare che il prodotto sia conforme ai requisiti essenziali applicabili, ad esempio applicando ke norme armonizzate. Se solo parte delle norme armonizzate sia applicata o se queste non coprano tutti i requisiti essenziali, è necessario documentare il modo con cui vengano applicati i requisiti.

by Daniel Meier

 

Situazione per il passaggio al NLF

La data del 20 aprile è stata superata, così come la data ultima per l’implementazione delle nuove direttive e quelle relative agli strumenti non automatici e la MID sono ora applicabili. Mentre alcuni stati hanno già pubblicato il recepimento e gli organismi notificati sono presenti sul sito NANDO, la maggior parte degli stati membri del CECIP non sono ancora presenti.

Un caso particolare è quello del Regno Unito dove la proposta di recepimento della direttiva non ha ancora avuto l’approvazione parlamentare. Quindi, almeno fino al referendum sulla Brexit di giugno, rimane in vigore la vecchia direttiva. Tuttavia ci sono ON che possono già lavorare secondo la nuova direttiva, come si può vedere sul sito NANDO. Si potrebbe in qualche modo affermare che questo è, di fatto, un periodo da considerare come transitorio.

La situazione di molti altri stati membri ci riguarda profondamente. Molti stati membri non hanno Organismi Notificati accreditati, nessun testo normativo di recepimenti e non sono disponibili informazioni sulle tempistiche per l’emissione di questi documenti.

CECIP e il Legal Metrology Group, quindi, stanno per contattare la Commissione per avere chiarimenti a questo proposito.

Friedrich Trosse,
CECIP General Secretary

 

La nuova normativa per le vendite on line

by Friedrich Trosse, Segretario Generale CECIP

Il 7 aprile 2016 CECIP ha partecipato ad un evento sulla normative per le vendite online come modo si migliorare le vendite online tra vari stati.

Il primo e fondamentale punto per le aziende del settore della pesatura europee è l’assenza di una esplicita discussione per l’estensione della nuova normativa ai contratti tra aziende. L’aspetto principale invece ha riguardato lo sviluppo e l’armonizzazione dei diritte del consumatore in Europa. Uno dei relatori ha spiegato come questa normativa dovrebbe cambiare la situazione attuale delle protezione del consumatore.

Invece di avere una norma generica che possa essere modificata da ogni stato a propria scelta, il regolamento per le vendite online dovrebbe diventare una norma applicabile in tutta l’Unione Europea. Uno stato membro sarebbe in situazione di infrazione sia imponendo norme meno rigorose sia con livelli più restrittivi.

Se questo potrà rivelarsi negativo per alcuni consumatori, in compenso essi saranno più tutelati dal punto di vista legale. Si è anche discusso se sia necessario modificare il periodo limite di garanzia di funzionamento da 6 24 mesi.

Infine è previsto un altro regolamento per le vendita di servizi on line, al quale al momento è stata data la precedenza rispetto a quello per i beni. Sebbene il regolamento per le vendite online sia stato discusso è ancora necessario un po’ di tempo prima che diventi legge.

La delegazione CECIP apre Interweighing

di Roland Nater

Interweighing è un’esposizione internazionale di strumenti per pesare organizzata dall’associazione cinese degli strumenti per pesare (CWIA). Si tiene ad anni alterni a Shanghai e nelle varie province cinesi. Quest’anno ha avuto luogo dal 20 al 11 aprile a Chengdu, nella provincia di Sichuan.

Il giorno precedente l’inaugurazione CWIA ha organizzato un seminario nel quale Roland Nater, membro del direttivo CECIP e presidente del gruppo ICG-group, e Karlheinz Banholzer, presidente del gruppo LMG di CECIP, hanno potuto presentare CECIP e le sue attività. Il vice-presidente di PTB Dr. Roman Schwartz ha presentato la situazione attuale della tecnologica di pesatura per OIML e WELMEC. A questo incontro hanno partecipato circa 70 persone. Completava la delegazione CECIP Hans-Günther Heil di VDMA.

Interweighing è stata inaugurata con il tradizionale taglio del nastro dal presidente di CWIA, Liu Xiaohua, dagli ospiti Schwartz, Nater e Heil oltre ai rappresentanti dell’associazione cinese. Durante la visita fatta subito dopo l’apertura, sono stati visitati gran parte dei 300 esposotori dei saloni 8 e 9. Nel secondo giorno di apertura è stato completato il programma previsto. In uno dei prossimi numeri troverete maggiori informazioni riguardo CWIA.

La prossima edizioni di Interweighing si terrà nuovamente a Shanghai.

 

Il meeting NoBoMet

di Ian Turner

NoBoMet è un gruppo di organismi notificati europei che cercano di coordinare le loro attività nei vari mercati. Il gruppo si riunisce da qualche anno e sta lentamente diventando più efficace. CECIP ha partecipato ai meeting che si sono svolti e ha sempre contribuito attivamente alla discussione. Harry Stoltz del PTB è diventato il presidente di questo gruppo e ci si aspetta che continuerà a fare di questo gruppo un importante luogo di incontro.

In questo anno si sono discussi due argomenti importanti per il CECIP, entrambi proposti dal PTB. SI è avuta un’utile discussione so come gli organismi notificati debbano gestire le situazione dove il proprietario di un Modulo B (certificato di approvazione del tipo) non sia lo stesso fabbricante che utilizzi il Modulo D. Si è concluso che debba esserci un’importante documentazione contrattuale tra le due parti che possa dimostrare che i fabbricante abbia sempre accesso alle informazioni tecniche relative al certifico di approvazione. Il NMO ha spiegato come questo metodo per cui il possessore del Modulo B non sia lo stesso del Modulo D funziona da anni nel Regno Unito e che sono pronti a fornire alcuni esempi di applicazione pratica.

La seconda discussione ha riguardato la nuova EN45501 (2015) e come debba essere considerata. Alcuni ON hanno espresso l’opinione che il rispetto della norma esistente non consenta di garantire il rispetto dei requisiti essenziali. CECIP ha sottolineato che la nuova norma comprenda la presunzione di rispetto della Direttiva ma non ne deriva necessariamente che la norma precedente non permetta di dimostrare la conformità alla direttive. CECIP ha espresso in modo fermo il proprio parere, che ci sono altri metodi possibili di dimostrare la conformità e che questi siano determinati dai fabbricanti; ad esempio possono inserire nei manuali delle note che evidenzino che gli strumenti, costruiti secondo la norma precedente, non possono essere usati in ambienti sogetti a intensi campi elettromagnetici. La responsabilità di dimostrare la conformità spetta ai fabbricanti e la nuova norma non dovrebbe essere usata come quasi-legge.

Questo meeting è stato utile e non vediamo l’ora di collaborare con gli organismi notificati nel prossimo.

 

Il meeting WELMEC WG5

CECIP ha partecipato all’ultimo meeting WELMEC WG5 che si è tenuto a Stoccolma il 15 e 16 aprile scorsi. WG5 si è riunito per discutere del coordinamento della sorveglianza del mercato europea. Il meeting ha visto una buona partecipazione ma è spiacevole per noi continuare ad essere esclusi dalla parte di incontro dove si discute dei risultati dei programmi di sorveglianza del mercato.

WG5 is showing some success at coordinating joint market surveillance projects between member states and the potential projects for 2016-17 were discussed. The decision of the group was to focus on the supply of weighing instruments from the Internet, the use of POS (This was in the context of the French market surveillance project from last year) and the use of NAWI's for medical use. All of these suggestions were supported by CECIP as good areas in which to carry out market surveillance. The Commission would support the projects and the final decision would be made in a few months.

Si è visto con favore che le autorità spagnole abbiano vvad taken action against some Internet suppliers and were planning to take further action. There was a discussion on the legal difficulties of proving that instruments not marked with an M were intended for commercial transactions. CECIP expressed the view that it would be difficult to demonstrate that they were not intended to be used for price calculating.

Si è discusso a lungo del problema di valutazione nuovo/riparazione e le difficoltà che questo porta con sé. CECIP ha ricordato di aver pubblicato il proprio punto di vista. L’informazione era stata fornita in precedenza e verrà nuovamente inviata.

Si sono trovati punti di accordo per i requisiti SOLAS ma non tutti gli stati membri ne erano a conoscenza. È stato positivo che anche in questo caso CECIP a pubblicato la propria opinione su SOLAS e il gruppo di lavoro ha ascoltato interessato la nostra posizione in mancanza di una più diffusa in Europa.

Si è discusso anche del ruolo della valutazione dei rischi secondo le nuove direttive. Si è suggerito che la sua valutazione non sia una responsabilità delle autorità della sorveglianza del mercato ma piuttosto degli organismi notificati. Si è ritenuto che la maggior parte dei rischi che un fabbricante deve affrontare, con riferimento alle nuove direttive NAWI e MID siano coperti dalla conformità legata ai moduli B e D. Il gruppo di lavoro ha deciso di portare questo argomento al prossimo meeting NOBOMET per il loro punto di vista.

Le autorità della Danimarca hanno presentato i risultati del progetto di sorveglianza sugli strumenti usati per gioielli e metalli preziosi. Si è visto un alto livello di non conformità (23 con marcature errate// 16 su 23 senza indicazione della classe // 5 su 16 con un errore di indicazione/9 senza sigilli).

 

Who is who nei Paesi Bassi

di Friedrich Trosse

I fabbricanti

VLW (Vereniging Leveranciers van Weeginstrumenten) nasce come successore di una piattaforma comune che ha avuto origine negli anni '80 su iniziativa della precedente “IJkwezen”. Prima della privatizzazione di questa organizzazione si è ritenuto necessario rafforzare i contatti tra tutti gli stake holders. Due volte all'anno, in primavera e in autunno, VLW organizza un incontro per i suoi membri con il Ministero per gli affari economici e la struttura per la sorveglianza del mercato “Agentschap Telecom”.

VLW ha 46 membri, tutti del settore della pesatura, tra cui fabbricanti, aziende commerciali e importatori e fornitori di servizi. Il comitato direttivo di VLW è composto da 3 membri. Sono attivi due gruppi di lavoro, uno per la metrologia legale e un secondo per gli aspetti commerciali del settore della pesatura. Il gruppo sulla metrologia legale è supportato da un consulente. VLW è membro di CECIP ed è presente nei suoi gruppi di lavoro.

Informazioni dettagliate sul mercato e sui membri sono presenti sul sito www.weeginstrumenten.nl.

L'organismo notificato per il settore della pesatura

NMi Certin è una struttura indipendentee specializzato nella prova, certificazione e formazione nei campi dellametrologia e dei giochi. Fabbricanti e utilizzatori finali possono contare su una fama mondiale dei documenti e dei certificati di NMi Certin nei campi di oil & gas, utilities, pesatura, volume e lunghezza, preconfezionati e marcatura “e”. giochi, normative su mobilità e traffico. I servizi NMi-Certin coprono tutti gli strumenti per pesare, normati dalle direttive NAWI e MID. NMi fornisce prodotti e servizi in tutto ilmondo, grazie ai suoi uffici in Olanda, Italia, Regno Unito e Canada e la collaborazione con strutture locali in Cina, Turchia e Giappone.

Da molti anni NMi ha anche accori di mutuo riconoscimento con paesi come Cina, Giappone e Australia dove i risultati dei suoi test sono accettati per accedere ai mercati locali.

Strumenti di misura e slot machines sono provate nei laboratori NMi o, quando possibile, sui luoghi di uso per la conformità alle relative leggi e regolamenti. NMi sviluppa anche procedure di prova per dimostrare la conformità, facilitando l'accesso ai mercati internazionali ai fabbricanti di strumenti di misura e slot machines. Altre informazioni su : www.nmi.nl.

L'organizzazione per la sorveglianza sul mercato

Dal 1 gennaio 2016 Verispect ha trasferito i compiti di sorveglianza del mercato a Agentschap Telecom. Dal Dipartimento di Metrologia e Sicurezza, Agentschap Telecom sorveglia ora la conformità anche per la metrologia. Questo monitoraggio sulla conformità alle norme ha lo scopo primario della protezione dei consumatori.

Agentschap Telecom verifica, con la normativa metrologica, lutilizzo e la commerecializzazione di molti strumenti di misura e pesatura, tra i quali

  • Pompe di carburante
  • Contatori di energia
  • Preimballaggi
  • Pese a ponte
  • Bilance
Nella normativa olandese non è previsto un termine per le verifiche periodiche. Agentschap Telecom controlla in modo casuale. La programmazione tiene conto dei rischi, così la strumentazione di cui l'esperienza ha mostrato che mediamente sia fuori tolleranza riceve maggiore attenzione. Così, per conto del governo, ogni strumento è controllato periodicamente da Agentschap Telecom. Il controllo determina se lo strumento rispetti i requisiti della normativa metrologica. Viene eseguita un'ispezione formale con il controllo della presenza della marcatura metrologica, dei marchi di verifica, delle iscrizione e dell'integrità dei sigilli. Quindi lo strumento può essere sottoposto ai controlli tecnici. Questa verifica periodica è eseguita solamente dal personale di Agentschap Telecom. Per la parte di prove Agentschap Telecom ha firmato un accordo di collaborazione con varie aziende Quando una di queste ha recentemente eseguito una prova dello strumento di misura, in molti casi l'agenzia non esegue nuovamente i controlli.

Altre informazioni su : www.agentschaptelecom.nl.

 

66a Assemblea Generale CECIP
SEMINARI
2 Giugno 2016, Vienna, Austria
Trend Hotel Savoyen

SPEAKERS

Mr. Ian Turner, CECIP LMG Vice-President

Mr. Turner lavora nel campo della metrologia legale da 29 anni, iniziando come Ispettore dell'autorità metrologica inglese. Dal 2009 lavora come funzionario tecnico per la federazione inglese, United Kingdom Weighing Federation (UKWF), dando supporto alle aziende su tutti gli aspetti legislativi e tecnici. Membro attivo dei gruppi di lavoro CECIP sulla metrologia legale LMG e per gli aspetti commerciali BTG collabora coi colleghi per raggiungere i migliori risultati per tutti i membri CECIP. Collabora anche con un organismo notificato europeo eseguendo audit secondo le Direttive per un'ampia gamma di strumenti per pesare e di misura. Ha realizzato corsi di formazione in stati in via di sviluppo per aiutarli a costruire una struttura per la metrologia legale e ha pubblicato un manuale sulla normativa della metrologia legale britannica ed europea.

Titolo “Software e valutazione dei rischi”
Abstract: Valutazione dei rischi
La valutazione del rischio è la stima quantitativa e qualitativa del rischio connesso ad una situazione ben definita e e ad una minaccia riconosciuta. Sta diventando sempre più importante la sua influenza in molti ambiti della vita compresi quelli della sorveglianza del mercato e della metrologia legale.
Questo seminario presenta alcuni modelli di valutazione del rischio che hanno sempre più impatto nel nostro lavoro di costruzione e vendita di strumenti per pesare.

Software e valutazione del rischio
Il ruolo e l'importanza del software sono forse la sfida più importante del futuro per la produzione e vendita di strumenti per pesare. La tecnologia e le richieste per questi strumenti aiuteranno lo sviluppo e dovremo fronteggiare il problema di capire come gestire le normative del settore. Uno dei progetti attuali di cui parleremo, è il possibile utilizzo della valutazione del rischio per valutare la sicurezza e i controlli da applicare al software. Questo punto sembra essere un cammino da percorrere nel futuro e il CECIP vuole ascoltare le vostre opinioni.

Mr. Daniel J. Meier, Ph.D., CECIP LMG Vice-President

Daniel Meier ha una laurea in chimica e una specializzazione i scienze naturali. Lavora in Svizzera per il dipartimento di Metrologia Legale di Mettler-Toledo International Inc. In qualità di membro di LMG rappresenta CECIP nel gruppo di lavoro della Commissione Europea per gli strumenti di misura e per la Blue Guide e in molti gruppi di lavoro WELMEC, tra i quali il gruppo WG7 per il software.
Daniel Meier ha esperienze nel controllo qualità, assicurazione qualità, gestione qualità e aspetti normativi per industrie del settore life sciences. Lavora da anni a contatto con le autorità di sorveglianza del mercato e collabora in progetti di standardizzazione nazionale, europea e internazionale.

Titolo: “Blue Guide 2016 – La nuova versione”
Abstract:
Lo scorso 5 aprile la Commissione Europea ha pubblicato la nuova versione della Blue Guide che sostituisce la versione 2014. L'obiettivo delle Blue Guide è di assicurare la più diffusa possibile comprensione dell'implementazione del New Legislative Framework (NLF) per la commercializzazione dei prodotti e dei relativi documenti legali, quali decisioni, regolamenti e direttive.
Tra molte dettagliate modifiche, si riportano gli argomenti importanti per i fabbricanti che sono trattati in dettaglio e quali azioni debbano essere tenute in considerazione : E commerce e valutazione dei rischi.

Mr. Joan Martinez, Membro CECIP LMG

Joan Martínez ha conseguito un Master in Telecomunicazioni al Politecnico della Catalogna (UPC). Lavora presso il Grupo Epelsa, S.L. (Spain) ed è nel mondo ella pesatura dal 1986, mentre dal 2010 è membro attivo nel LMG. Attualmente rappresenta CECIP nel gruppo di lavoro per lo sviluppo della nuova Guida 2.1 sugli indicatori digitali e fa parte del tea di supporti in altri gruppi, tra i quali quelli per le celle di carico e per gli strumenti per pesare.

Titolo: “Guide WELMEC sotto revisione”
Abstract:
La Guida WELMEC per la valutazione di indicatori e strumenti di gestione dati analogici prenderà il posto della attuale 2.1 Guide for testing indicators versione 4 dell’agosto 2001. L’entrata in vigore della nuova EN-45501:2015 e il fatto che nel 2001 non esisteva la guida WELMEC 8.8 per l’implementazione dell’approccio modulare fanno sì che sia necessario sottoporre la vecchia guida a revisione ed aggiornarla per la nuove norme e direttive. È prevista la pubblicazione della nuova guida nella sua versione definitiva attorno alla seconda metà del 2016.

Mr. Vincent van der Wel, membro CECIP LMG

Mr. Vincent M. van der Wel, membro di LMG di CECIP ha fondato la società PENKO Engineering (Ede, NL) in 1977. Partecipa da oltre 20 anni alle attività CECIP. È esperto di tutti i processi di pesatura automatica industriale, comprese le applicazioni più difficili. Attualmente è presidente della federazione olandese (VLW) e dal 2008 al 2014 è stato presidente si CECIP.

Titolo: “La convenzione IMO/SOLAS per la pesatura dei container”
Abstract:
Nel 2014 i 169 membri di IMO, con sede a Londra, hanno approvato un nuovo regolamento che modifica la convenzione SOLAS Safety of Life at Sea. La nuova norma richiede che tutti i container da spedire siano pesati in modo accurato e che il peso lordo sia verificato prima che sia consentito il loro carico a bordo. Essa andrà in vigore in tutto il mondo dal 1 luglio 2016. Lo scopo di questo regolamento è di aiutare a garantire la sicurezza del personale a terra e sulle navi. Si vuole così anche evitare incidenti possibili quando per il movimento delle navi, materiale cada fuori bordo per un centro di gravità del carico posizionato troppo in alto o troppo in basso o, per le navi portachiatte LASH (lighter aboard ship) che vengano sovraccaricate e danneggiate. I container impilati a volte collassano perché i materiali non sono correttamente posizionati e la nave non ben bilanciata può vedere modificata la sua rotta. Una pesata corretta e dichiarate può aiutare ad evitare questi problemi. Gli strumenti per pesare evitano stime imprecise dei carichi facendo sì che il processo di avere dei dati accurato sia molto semplice. Con il loro utilizzo si può avere un importane ausilio ed evitare che i container non correttamente pesati vengano rifiutati al momento del carico.

 

Agenda

  • 01/06/2016 Meeting LMG, Vienna, Austria
  • 02/06/2016 Seminario LMG, Vienna, Austria
  • 03/06/2016 Assemblea Generale CECIP, Vienna, Austria

 

© 2009 - CECIP